L. I. B. C. I. 2020: THURPOS IN CERCA DI DIFESA E PATRINI PRONTI A TORNARE SUL TRONO

Milano 

Dal 4 Maggio è partita ufficialmente la “Fase 2” in tutta Italia con le solite “50 sfumature” del nostro bel paese. Le parole d’ordine rimangono prudenza e gradualità. 

Nel nostro viaggio tra le squadre ci dedichiamo questa volta all’ottava e alla nona classificata, ovvero Thurpos Cagliari e I Patrini Malnate. Vi domanderete il perchè abbiamo saltato  la settima classificata nella scorsa regular season, cioè la Fiorentina B. X. C. Ma la scelta è legata al fatto che non essendosi la società gigliata iscritta al XXIV Campionato di Basebll per ciechi abbiamo deciso di dedicarvi un articolo specifico più avanti. 

Nella nostra analisi partiamo, dunque, dai Thurpos. Gli isolani sono stati autori di un campionato pirotecnico mettendo in mostra un attacco scintillante che ha visto nel Presidente Giuseppe Tocco la star assoluta con i suoi 27 HR con i quali ha vinto la classifica di categoria aggiudicandosi anche la tripla corona.. Una difesa un po’ troppo leggera a ha tutta via spesso vanificato le prestazioni offensive dei cagliaritani che avrebbero potuto sicuramente raccogliere molto di più con il loro potenziale. Per quanto riguarda il roster 2020 si segnala il rientro all’attività agonistica di Alessandro Pretta che in passato aveva disputato belle stagioni con i Tigers Cagliari. Lo staff, invece, registra il cambio di Manager che per questa stagione sarà Alberto Corda, mentre tra gli assistenti promettono bene le prove in allenamento del giovanissimo Elia Manconi. I 129 punti dell’attacco migliore del campionato devono essere la solida base dalla quale partire per questa nuova avventura agonistica e siamo sicuri che con il miglioramento della fase difensiva i Thurpos potranno sicuramente puntare alla post-season raggiungendo quella completezza che i Coisolani  Tigers sembrano aver affinato negli anni. 

I Patrini si presentano ai blocchi di partenza dopo un campionato 2019 non facile ma neppure disastroso. La partenza di Casale, Rosafio, Bernunzio e  Manager Chiesa  in direzione Milano in aggiunta  al  ritiro di Marco Case  avrebbero  potuto far presagire un effetto Thunder’s al contrario con i varesini a sprofondare sul fondo della classifica. L’esperienza dei giocatori dei Patrini e la tenacia del volenteroso nuovo Manager Francesco Volo ha fatto così che i tre volte Campioni d’Italia portassero a Casa una stagione onesta con interessanti soluzioni alternative per ripartire verso nuovi obbiettivi. L’inverno, tuttavia, ha portato liete sorprese per i varesini che in questa stagione riaccoglieranno tra le loro fila proprio Casale e Rosafio, mentre rimane invariato lo staf degli assistenti. Capitan Virgili e compagni con il solito piglio deciso e serioso dovranno sopportare la pressione della favorita al titolo dato il rientro del Fenomeno di Portoceresio ma bisogna sempre considerare che alla base dei numerosi trionfi degli ultimi anni vi è sempre stato anche un attacco regolare non dipendente da fuoricampisti. 

L’attesa, dunque, prosegue e sarà nostra intenzione aggiornarvi su ogni sviluppo in modo tempestivo e dettagliato. 

Un saluto da Matteo.